MASSAUA PROTASIO DELFINI

SCUOLA SAN FRANCESCO FRATI MINORI CAPPUCCINI

MASSAUA - GHERAR

MASSAUA PROTASIO DELFINI 1

 

Come era stato precedentemente programmato, grandemente desiderato, fortemente voluto, martedi’ 5 gennaio 2010 è stata inaugurata, con la massima solennità possibile, la grande scuola di Massaua costruita dai Frati Minori Cappuccini dell’Eritrea. Era il sogno di tutti, di noi residenti in special modo, che un giorno non lontano, compiacente l’Onnipotente Iddio e grazie alla collaborazione fattiva di tantissimi amici, ciò che era apparentemente impossibile, una pazzia ! una scommessa! potesse avverarsi.

 

Non si contano le espressioni di plauso e meraviglia uscite spontanee dal profondo del cuore delle centinaia di persone presenti al lieto evento, né sono mancati messaggi di partecipazione entusiasta da parte di amici sparsi per il mondo, costretti a rinunciare al viaggio per problemi legati in modo particolare alla salute e all’anzianità.
Come mi è sembrato giusto e doveroso fare, alcuni ambienti sono stati dedicati a persone ed Enti con targa e relativa dedica.
Concludo rinnovando anche da queste righe il grazie più sincero per averci aiutato a realizzare il nostro grande sogno. 
Padre Protasio Delfini

MASSAUA PROTASIO DELFINI 2

UN FIORE PROFUMATO NEL DESERTO

Terminato il pranzo in fretta, dovevamo tornare ad Asmara per completare un servizio fotografico. Tesfai ci aveva suggerito di fermarci alla parrocchia di Gherar, appena fuori Massaua, dove potevamo rifocillarci e conoscere padre Protasio Delfini. Non avevamo voglia di prolungare la permanenza a Massaua con la visita alla scuola fondata insieme ai suoi collaboratori da padre Protasio ma, per l’ospitalità ricevuta e per la curiosità ed interesse che aveva suscitato in noi questo granitico padre cappuccino, che era stato così coinvolgente nel raccontarci la storia di questa scuola, abbiamo acconsentito. La scuola dista solo qualche chilometro dalla parrocchia in un territorio dove la lunga guerra ha lasciato il segno e dove non ci sono infrastrutture. Qui la gente non ha lavoro, Massaua fino agli anni ‘60 era il più grande, sicuro e fiorente porto sul litorale africano orientale, oggi è una città spettrale dove non esistono attività economiche e dove i giovani non hanno alcuna prospettiva per il loro futuro. La nostra auto si è fermata davanti ad un grande cancello che aprendosi lentamente ci ha introdotto in qualcosa che non avremmo mai immaginato. Davanti ai nostri occhi un grande e moderno complesso scolastico degno di un college occidentale, dove centinaia di ragazze e ragazzi con una linda camicia bianca scorrazzavano freneticamente nel piazzale antistante e nelle zone delle varie attività sportive. Sono rimasto muto, per qualche secondo un nodo in gola mi ha paralizzato, avevo le lacrime agli occhi! Ho capito in quel momento che non esistono miracoli, ma virtù come giustizia, fortezza, temperanza e carità, costituiscono i pilastri di una vita dedicata al bene. Grazie Padre Protasio!

Purtroppo questa bellissima scuola, questo fiore nel deserto è stato requisito dallo stato Eritreo  ed oggi padre Protasio Delfini non è più lì, ma continua la sua preziosa opera nella sua parrocchia accogliendo tutti i giovani  da ogni parte dell’Eritrea dando loro assistenza e speranza.  Di seguito  una delle ultime sue circolari.

Ad anno già iniziato (circolare 31-01-2020)

Back to Top
Close Zoom